Anime Divine

animaE’ proprio vero che la scienza ha ormai messo in soffitta l’idea di anima? Che ogni uomo è solamente ciò che il suo cervello ‘decide’ di fare per lui, senza lasciargli alcuna libertà d’azione? Insomma, è vero che ogni uomo è solo un sistema chimico-fisico molto complesso ma nulla di più?
Sembrerebbe di sì. Almeno questo è il quadretto sconsolante che ci è offerto dalle neuroscienze cognitive, con molti punti fermi ormai assodati ma – anche – molti dubbi e misteri.
Sì, perché non tutto è chiaro, a cominciare dalla questione fondamentale: come fa la massa grigia del cervello a produrre le bellezze e i colori delle nostre sensazioni e delle nostre emozioni? Ebbene: non lo sappiamo, e – con ogni probabilità – non lo sapremo mai. Così come, facendo un passettino all’indietro, difficilmente comprenderemo come sia comparso sulla terra l’uomo con il suo cervello meraviglioso. E difficilmente comprenderemo pure come è iniziato il tutto, vale a dire come sia nata la vita sulla terra e, ancora prima, come sia cominciato l’universo. Siamo, infatti, davanti a dei limiti conoscitivi dell’uomo, e a infinite matrioske: appena crediamo di aver capito qualcosa di nuovo, ecco che un altro mistero si ripresenta davanti a noi.
Sono convinto che questi tre decisivi e misteriosi Big Bang (la nascita dell’universo, la nascita della vita sulla terra, la comparsa dell’uomo) siano tre segni che indicano il divino. Segni che non rimandano peraltro a un motore immobile, come pensavano i filosofi greci o Albert Einstein, bensì a un Dio attivo nell’evoluzione continua della vita e – soprattutto – presente nelle pieghe del nostro cervello a donarci i colori delle nostre percezioni, e un soffio di vera libertà.
E’ – questa – una consapevolezza che trasfigura il mio modo di guardare il mondo, e che mi permette di scorgere, nella profondità degli occhi di mia moglie e di mia figlia, il bagliore delle loro anime, modellate dal tocco sapiente di Dio (da: “anima, emozioni e sentimenti, a cura di Gianna Santoni, 2014)

Annunci

Info giovannistraffelini
Docente Facoltà di Ingegneria Università di Trento. Editorialista del Corriere del Trentino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...