L’universo morale di “Inside Out”

Inside out“Inside Out”: la crescita di una ragazzina raccontata tramite le evoluzioni delle emozioni viste come buffi personaggi nella sua mente. Un cartone animato, più per adulti che per bambini, certamente da vedere. Antonio Polito sul “Corriere della Sera” commenta come gli sceneggiatori si siano dimenticati di due personaggi fondamentali: la razionalità e il libero arbitrio. Sul primo si può essere d’accordo. La capacità di ragionamento logico, induttivo e deduttivo, si sviluppa nei primi anni di vita e contraddistingue gli esseri umani dalle altre specie viventi. Meritando un personaggio a sé, anche se ogni scelta razionale è comunque intrecciata con i sentimenti. Ben diverso è il discorso sul libero arbitrio e qui gli sceneggiatori non hanno sbagliato in nulla. La protagonista, scrive Polito, “vive in un universo morale in cui non c’è spazio per la responsabilità individuale, e di fatto non c’è libertà; dunque non ci può essere colpa e peccato”. In effetti è così; se ci limitiamo a guardare ogni persona dal solo binario della scienza, vediamo proprio questo: l’assenza dell’anima, cioè di ogni Io/Sé che presiede a tutte le attività, compresi le manifestazioni dei sentimenti. In tale ottica non c’è libero arbitrio perché tutto ciò che facciamo è determinato dal cervello (e tutto non poteva andare diversamente), e noi abbiamo solo un’illusione di libertà, e un’illusione di responsabilità. Solo ponendoci anche sul binario della fede potremmo pensare a un ente esterno non fisico (chiamiamolo Dio) capace di intervenire nella profondità della nostra materia per donarci la bellezza della nostra anima-coscienza e un vero (non illusorio) soffio di libertà. Ma parlare di Dio, oggi, è intellettualmente sconveniente, e non sorprende dunque che nessuno lo abbia fatto commentando “Inside Out” (e pochi lo facciano riflettendo sulla natura umana).

(da Italians, del 5 ottobre 2015)

Annunci

Info giovannistraffelini
Docente Facoltà di Ingegneria Università di Trento. Editorialista del Corriere del Trentino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...